Just another WordPress.com site

иσи ρυò ρισνєяє ρєя ѕємρяє…

 

Spesso ripeto sottovoce che si deve vivere di ricordi
solo quando sono rimasti pochi giorni
.


Quello che e’ passato e’ come se non ci fosse mai stato.
Il passato e’ un laccio
che stringe la gola alla mia mente
e toglie energie per affrontare il presente.


Il passato e’ solo fumo di chi non ha vissuto.
Quello che ho gia’ vistonon conta piu’ niente.
Il passato ed il futuro non sono realta’
ma solo effimere illusioni.


Devo liberarmi del tempo e vivere il presente…

…giacche’ non esiste altro tempo  che questo meraviglioso istante.

(Alda Merini)

 

 

   

Annunci

34 Risposte

  1. Paolo

    per la serie carpe diem !
    non sono d\’accordo però su ciò che è scritto riguardo al passato
    perchè questo dovrebbe essere il fumo di chi non ha vissuto ? secondo me è il contrario. è la scia di ciò che siamo, è la traccia del nostro passaggio e quindi, come gli aerei, il fumo che si lascia in cielo
    un abbraccio

    6 maggio 2008 alle 21:43

  2. Bianca

    "Quello che e’ passato e’ come se non ci fosse mai stato."Magari fosse così…ma cmq concordo pienamente con l\’ultima frase.
    In fondo la felcità cos\’è se nn altro ke piccoli o grandi momenti meravigliosi tra una sofferenza e l\’altra…
    …Bacini…
     
    Mi sa ke a te i conti li stanno pagando! 🙂

    6 maggio 2008 alle 22:12

  3. e...vado...

    …sempre…sempre solo ilpresente….
    il resto è nulla…..
    vivilo….assaporalo….è tutto li…..
     
    bacio cara
    emma

    6 maggio 2008 alle 22:14

  4. LadyB

     
    E no..  come si può dire che il passato è come se non ci fosse stato?
    No tesoro.. certi ricordi restano li ..e sta a noi non permettergli
    di offuscare il presente… il passato serve per ricordarci
    quello che eravamo .. e quello che siamo ora…
    aspettando di vedere cosa saremo.. e nel frattempo  ci
    viviamo il presente che resta sempre la cosa piu\’ importante…
     
    Un tenero abbraccio
    LadyB

    6 maggio 2008 alle 22:43

  5. ђคгเєl

     

    Ehm….
    Ma infatti quella frase …con cui NON sono d\’accordo….
    è scritta in piccolo 😛

    6 maggio 2008 alle 22:56

  6. tracey

    ..siamo fatti del nostro passato e dei nostri desideri per il futuro..e mentre viviamo il presente attingiamo al passato,ricordando i nostri errori per non inciamparvi ancora e i momenti belli per gioirne..e rivolgiamo lo sguardo al futuro,camminando verso la destinazione ambita..sembra quasi che il presente sia il momento più effimero..fa al caso proprio la frase di una canzone che ho postato sul mio space.."..siamo in soffio di vento che già se ne va.."…a presto,tracey..

    6 maggio 2008 alle 23:35

  7. .

    "E\’ una curiosa creatura il passatoEd a guardarlo in visoSi può approdare all\’estasiO alla disperazione.Se qualcuno l\’incontra disarmato,Presto, gli grido, fuggi!Quelle sue munizioni arrugginitePossono ancora uccidere! "
    Emily Dickinson
     
    …sarebbe comunque meglio ricordare il passato con dolcezza e serenità, senza rimpianti ripetendosi e soprattutto convincendosi ( detto da me poi ;)) che "il passato è passato!"
    Notte..

    7 maggio 2008 alle 00:46

  8. @::::Arduinna::::@

    Bellissimo post..Eh che piacere sentirti!Sì tutto bene,uguale monotono,ma ok.Sxo nel cambiamento!Un bacio,Arduinna^^

    7 maggio 2008 alle 00:48

  9. Micia

    Magari saperlo fare….ti lascio un bacio

    7 maggio 2008 alle 06:31

  10. Zen

    Leggere i tuoi commenti mi mette sempre il buonumore…ti ringrazio tesoro….

    7 maggio 2008 alle 08:51

  11. SteLLa

    Te l\’ho detto fino all\’altro giorno su msn…. cercando di pensare al passato o al futuro si ci ritrova a non godersi il Presente…
    Ciao tesorina… un bacio al soffio…  

    7 maggio 2008 alle 09:41

  12. LadyB

     
    Lo immaginavo..
    ma volevo sentirtelo dire…ancora
    ..ancora e ancora… 🙂
     
    Un sorriso…
    LadyB

    7 maggio 2008 alle 10:08

  13. Fabio

    … e se invece piovesse per sempre?

    7 maggio 2008 alle 10:32

  14. Angelo

    Già, se lo si fa troppo presto ci si preclude la possibilità di averne di nuovi. Il vissuto di oggi è il ricordo di domani e quello di domani continua la sua staffetta d\’istinti e maturazioni vive, una catena -non come quella del wc però eh?- che si spera sia molto lunga quando alla fine si può vivere solo di meravijosi istanti, anche l\’ultimo lo è con tutta l\’esplosione di ricordi che contiene.
    Bacione semicompaesana 😉 

    7 maggio 2008 alle 10:57

  15. TiÞÞiTi

    non può piovere per sempre…. proprio no!!! anche perchè si avvicina l\’estate!!!
    CIAO

    7 maggio 2008 alle 11:23

  16. NinO

    Ehiiiiiii
    sono qui….
    guarda che io entro ed esco e ti leggo spesso!!!!
    Come stai cocca?
    Sono felice che passi a trovarmi sai?
    E grazie per il consiglio..ma ahime mi ero scordata di scrivere che la sicilia l\’avevo gia vista!!!!
    Uff..però ci tornerei volentieri..e poi sono legata alla tua terra..sentimentalmente..e se chiudo gli occhi sento il profumo del gelsomino, e degli aranci…..

    7 maggio 2008 alle 15:20

  17. NinO

    Ehiiiiiii
    sono qui….
    guarda che io entro ed esco e ti leggo spesso!!!!
    Come stai cocca?
    Sono felice che passi a trovarmi sai?
    E grazie per il consiglio..ma ahime mi ero scordata di scrivere che la sicilia l\’avevo gia vista!!!!
    Uff..però ci tornerei volentieri..e poi sono legata alla tua terra..sentimentalmente..e se chiudo gli occhi sento il profumo del gelsomino, e degli aranci…..

    7 maggio 2008 alle 15:22

  18. lady

    mi piove dentro il tetto è aperto il mio passato chissà com\’è non ha il coperchio……..
     

    7 maggio 2008 alle 15:47

  19. POISON

     
            CHI COGLIE L\’ISTANTE…"VIVE" DAVVERO.
            E IO ME LO GODO CN IL MIO LOVE…
            😉 TROPPO COMPLICI IO E LUI X PROVARE IMBARAZZO!!
            CIAOOOO GIUSY BUON TEMPO PIENO D\’AMORE E SENTIMENTO
            ANCHE X TE ALLORA:)) TE LO AUGURO VIVAMENTE.

    7 maggio 2008 alle 20:35

  20. Davide

    quando si è chiamati all\’appello si risponde
     
    presente
     
    perchè la presenza
    è la responsabilità del qui ed ora
     
    un abbraccio. D
     

    7 maggio 2008 alle 20:48

  21. Harielle

    Poi, secondo me, dopo un po\’, il passato cessa di far male e diventa insegnamento…
    A quel punto  siamo pronti per farne saggezza…ed  esperienza…
    Non è facile, però fa bene…
    Bacetto, gemellina, tra poco si festeggia il compleanno:))))

    7 maggio 2008 alle 21:43

  22. Antonella

    tesoro….sono sempre a roma, sempre a lavorare in banca, sempre incasinatissima.
     
    ma sto bene 🙂 e tu cucciola???
     
    bellissimi come sepre i tuoi post…ma il passato tienilo a mente…per considerare quanto piu bello sia il presente e quanto sarà bello il futuro.
     
    un bacio enorme ciccina

    7 maggio 2008 alle 22:50

  23. francesco

     
    quanto ti capisco.e quanto non ci capiscono(vero???)
    una porta socchiusa crea solo spifferi e mal di schiena.
    le porte ho sono aperte o chiuse.
    e io dietro le porte chiuse non riesco a vedere.
    cavolicchio è sempre bellissimo leggere i tuoi post.
    ma tu come stai??
    è da tanto che nn ci si becca
    un abbraccio davvero sicero.a presto.
    cesk

    8 maggio 2008 alle 11:06

  24. francesco

    errata corrige…le porte che ho sono..sorry cius!

    8 maggio 2008 alle 11:07

  25. Fiore del Deserto

    "affronta coraggiosamente la vita e non permettere alle difficoltà di turbare il tuo fondo di serenità.vivi oggi. non vivere nel passato e non farti paralizzare dalla paura del futuro.sii orgoglioso di esistere. non avere mai paura di vivere. non esiste un momento giusto per vivere. è sempre il momento giusto.il passato non deve mai essere messo davanti, ma di fianco a noi.davanti ci paralizzerebbe, di fianco può esserci d\’aiuto per non commettere lo stesso errore due volte."

    8 maggio 2008 alle 18:41

  26. Fabio

    NY è davvero ….. lo scrivo a puntate

    8 maggio 2008 alle 20:08

  27. .

    Nel frattempo vieni a ripararti sotto al MIO ombrello^_*!!
    un caro abbraccio…

    8 maggio 2008 alle 22:58

  28. GñåρPєTтå

    Spesso mi chiedo come scriveresti tu gli stessi pensieri e quali parole sceglieresti….
    non ke quello ke posti non mi dispiaccia ma il cuore degli altri non ha le tue emozioni
    xò il blog è tuo e hai tutto il diritto di scegliere ke metterci come io la libertà (sperando di non invadere i tuoi spazi) di parlarti (spero)

    9 maggio 2008 alle 10:07

  29. ines

    il Carpe Diem non muore mai… il passato deve essere forse ricordatoma non deve vincolarci… anche se ci ha formati… dobbiamo staccarcene [col tempo avviene]e non aggrapparci ad esso!ti abbraccio forte, mia cara…spero di poter parlare presto.Godi e Vivi!!! 

    9 maggio 2008 alle 10:58

  30. Emilio

    Ciao GiusyE allora che aspetti a vivere il presente? Come si dice: Scurdamc o\’ passat…Qui tutto bene, e tu come te la passi?? Ogni tanto riappari, che sei un fantasma? Ahahaha ^_^Un bacione, buona giornata Emilio 😉

    9 maggio 2008 alle 11:45

  31. betty


       …sai come si dice a Napoli: Nun ce scurdamm chi eremm e chi simm\’!!
    (non ci dimentichiamo chi eravamo e quindi chi siamo)..
     
    …ma sono d\’accordo che …se sei in difficoltà..devi liberarti dal passato…solo così avrai le forze per vivere il presente!
     
    kisses partenopei
     

    9 maggio 2008 alle 16:58

  32. Gio'

    a volte è bello girarsi indietro e guardare come eravamo,ricordare momenti e sensazioni…
    è bello si…ma purchè sia solo un\’occhiata,il passato è passato e x vivere bisogna guardare
    sempre avanti.
    un bacione bedduzzaaaaaaaaaaaaaaaa :O)

    9 maggio 2008 alle 19:58

  33. Andrea

    Son convinto anch\’io che occorra badare solo al presente, ma spesso è inevitabile volgere uno sguardo al passato, specie per evitare di compiere gli stessi errori fatti in precedenza. La nostra vita passata costituisce la nostra storia e la storia è una conquista, "conquista per senpre" -come diceva un grande storico greco- cui occorre attingere sempre…
    Un bacio, Hariellina, e a presto…

    12 maggio 2008 alle 17:10

  34. rossella

    Il passato è solo un tormento nel quale ci gettiamo nell\’istante in cui vogliamo sentirci vivi. Non se ne può fare a meno, non vi si può rinunciare, è una legge di natura. Tutti diciamo di voler dimenticare, azzerare la memoria, praticarsi una lobotomia indolore, incolore e insapore, ma poi non è realmente quello che vogliamo.
    Gli schiaffi presi, gratuitamente o meno, le prese in giro, gli errori, non servono a non ricommetterli, semmai servono a farci capire in tempo cosa stiamo per fare, ma lo faremo lo stesso, perchè non esiste essere umano che non abbia voglia di rischiare, pur guidando bendato a 200 km orari.
    Anche io ho provato a rinnegare il mio passato, ma ti posso dire che è stato semplicemente inutile, per cui, col tempo ho imparato a farmi amica ben più di una cosa, il tempo, i ricordi, li ho selezionati uno per uno di modo da tenere per me solo il meglio. A volte ci riesco, altre volte mi dico che mi ci vuole ancora più tempo, ma non demordo per questo, nè spreco i sorrisi e le gioie del presente unicamente per distruggermi di qualche amore finito malamente o di illusioni infrante come uno specchio che finisce in un miliardo di pezzi.
    Il mio passato sono io, chiuderlo sotto chiave in un cassetto remotissimo della mia vita sarebbe come soffocarmi con le mie stesse mani…
     

    14 maggio 2008 alle 14:42

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...