Just another WordPress.com site

.

 

Anche un angelo,

a volte,

può sentirsi all’inferno!

Hariel

Annunci

10 Risposte

  1. Simona

    Mamma mia Harriel!!!E come mai quest\’angelo s sente all\’inferno????????Fa già così caldo quì, ci manca solo l\’inferno!Mi sa che dirti buona domenica stona un po\’ col tuo post…boh,ripasso, intanto t lascio un sorriso…Simo

    13 maggio 2007 alle 09:11

  2. jojo

    All\’inferno ci sono gli angeli…FIDATI…
    Come il mio Massimo…purtroppo non e\’ salito su in cielo…Quando ha deciso di smettere di vivere…
    tanti baci Giu\’…

    13 maggio 2007 alle 09:29

  3. xan

    ciao Hariella bella…
    sempre più belle le tue foto… ho visto anche quelle sotto… complimentoni!!
    prima che qualcuno mi preceda… volevo informarti che… non ho saputo fare a meno di menzionarti nel mio ultimo post…
    ma più di tutto, passavo ad augurarti una splendida domenica!
    ;-))

    13 maggio 2007 alle 10:17

  4. serena

    In qualunque posto ci si può sentire all\’inferno…
    perchè la sensazione è in noi…
     
    Buona giornata
    marò io mi sono appena svegliata O__0

    13 maggio 2007 alle 12:15

  5. Julia

    allora, la mia vena di scrittrice delle piccole cose ha trovato successo nella frase che ti ho scritto??! sono contenta, ormai io mi sto immergendo sempre di più in questo posto fantastico che è la mia testolina bislacca e ne trovo di riflessioni da scrivere e qualche racconto da mettere su un foglio di word…il tutto studiando, è ovvio!!secondo me, adoratrice della teoria della relatività, un angelo deve stare all\’inferno, perchè solo così, con la sua purezza, la sua dolcezza e la sua voglia di cambiarte, arriva a stravolgere la scatola cupa dell\’inferno-vita, per poi trasformarlo in un paradiso!! basta crederci e si può!!Che ne dici? sono ispirata anche questa volta?? un baciottone e anche io torno a studiare, Juju.

    13 maggio 2007 alle 13:35

  6. Simona

    Felicissima delle piccole soddisfazioni quotidiane..tipo mio figlio che prova a gattonare sul letto e poi ride quando lo guardi incantata.occhi di mamma!!!Menomale che era solo un flash notturno…però io ne so qualcosa di questi flash che a volte nn sn nemmeno tnto notturni…Scappo che devo lavare i piatti, poi ci si prepara tutti, oggi Prima Comunione della nipotina più piccola….E corro come sempre…Bacio + sorriso…Simo

    13 maggio 2007 alle 13:48

  7. GñåρPєTтå

    Non credo che l\’amore sia fondamentale e che tutto giri in torno ad esso…chiariamoci…
    è che a volte un sorriso,
                                       una carezza,
                                                         un gesto…
                 non ci cambiano la vita…
    ma al meno la rendono migliore di quella che ci appare.
    Ho usato il termine "appare" proprio per stare a sottolineare che molte difficoltà che ci sembrano insormotabili a volte non lo sono
    proprio perchè certe dolcezze, se ricevute, ci allegeriscono il peso delle cose…
    sarebbe bello se non fosse così… se fossimo come le macchine, che non provassimo sentimento
    magari alla perfezione (a quale io tanto ambivo) ci si potrebbe arrivare
    ma non è così quindi volenti o nolenti accettiamolo, o no?

    13 maggio 2007 alle 14:29

  8. мareяiflesso

    Ciao tesoro!
    Buona domenica…
    lo so mancano anche a me le foto ma dopo quanto mi è capitato mi sono ripromesso di non metterle più negli interventi per evitare ogni problema.
    Se però vuoi vederle puoi sempre passare nel mio blog su splinder, li ci sono gli interventi comprensivi di foto! 😉
    Ti lascio l\’indirizzo:
    http://www.ventoascensionale.splinder.com/
    à bien tot.
     

    13 maggio 2007 alle 14:42

  9. jojo

    Si ho colto la metafora…
    Mi e\’ venuto in mente quello ke ho scritto e l\’ho scritto…
    Scusa nn volevo…
    Un BaCiOTTo

    13 maggio 2007 alle 18:52

  10. Angelo

    Eccomi, l\’inferno è magnifico… hard rock tutto il tempo ed amply tube che illuminano la notte tra digrignanti note belle "ciccia bum" che si perdono all\’orizzonte senza mai andare giù… fanno male i polpas3lli a volte… una sorta di deterrente x i gatti muti che non accennano a zittirsi; per la serie sei quasi compaesana e magari mi hai anche visto da qualche parte tipo penny black, glenduff, ciroma o caffetterie assortite in zona piazza de nava? Offrirti un caffè venezia (che non mi piace, piace solo a voi donne) con contorno di noisette meccanico all\’arancia sanguinella di sicilia in formato coppa gelato se ti si vede in giro è il prossimo passo; buon week end Giusy, 1 kizz 🙂

    19 maggio 2007 alle 13:39

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...